• it
  • en
  • de

La mostra dell’anno: gli IMPRESSIONISTI a Treviso

Pubblicato il 28 Ottobre 2016 | Categoria: Accade nei dintorni

E’ arrivato il momento tanto atteso! Si apre a Treviso la mostra d’arte più bella della stagione: “Storia dell’Impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin“ (dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017).

Una storia raccontata attraverso 140 opere capitali (di Manet, Monet, Degas, Renoir, Pissarro, Sisley, Seurat, Signac, Fantin Latour, Toulouse-Lautrec, Van Gogh,  Gauguin), suddivise in 9 capitoli, come una grande e affascinante narrazione.

E sarà un tripudio di luce e colore, grazie a Monet e compagni, tutti presenti con opere capitali nella negli spazi del Museo di Santa Caterina, per questa rassegna che riunisce capolavori provenienti dalle maggiori collezioni pubbliche e private di mezzo mondo.

Ecco dunque lo strepitoso ‘Il clown’ di Renoir (1868), il ‘Ritratto di un bambino della famiglia Langè’ di Manet (Goldin è riuscito a portare a Treviso un nucleo rilevante di dipinti di Edouard Manet, molto raramente concessi in prestito), ‘La Vigilanza’ di Puvis de Chavannes. Una vita non più celebrata, bensì ricordata in tanti momenti quotidiani, magari pieni di gioia, come appunto nel caso di Renoir, presente anche con ‘Mademoiselle Irene Cahen d’Anvers’ (1880), splendida icona della mostra e l’ancor più bella ‘Bambina con l’uccellino’ del 1882.
L’evoluzione del ritratto impressionista prosegue quindi con una magnifica versione di ‘Augustine Roulin, la Berceuse’ di Van Gogh, che guarda due capolavori di Gauguin, ‘Ritratto di Vaite Goupil’ e ‘Gli antenati di Tehama’, il suo ultimo saluto alla Polinesia personificata nelle sembianze della giovane compagna. Dopo una splendida incursione nella natura morta, ovviamente rappresentata da Cezanne, a farla da padrone è però il paesaggio in tutte le declinazioni, affiancato il più delle volte da opere originali dei maestri giapponesi Hiroshige e Hokusai

Accanto all’esposizione principale sulla pittura impressionista, ce ne saranno altre due di altissimo livello: 
“Tiziano Rubens Rembrandt. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento. Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo”, e
“Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento”.

Tutte le informazioni su www.lineadombra.it

impressionisti-treviso


Guarda tutti gli articoli

  • Categorie

  • Iscriviti al blog tramite e-mail

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.